Aspetto generale

L’American Bulldog è un cane di taglia medio-grande, potente, atletico e peso massimo. Leggero sui suoi passi, si muove con forza e determinazione, dando l’impressione di velocità, vigore e agilità. E’ attento e curioso, coraggioso e senza paura senza essere ostile od oltremodo aggressivo.

La prima impressione che dà è quella di un bulldog molto grande ed atletico e non quella di un forte terrier.

 

Testa

Tutta la testa è a forma di scatola. IL cranio dovrebbe essere largo e quadrato. La sua sommità è piatta ma coperta da potenti muscoli; ci dovrebbe essere un solco netto fra gli occhi ed un brusco stop. Anche il muso è quadrato e a forma di scatola. Dovrebbe essere profondo, largo e mostrare forza. Il muso dovrebbe essere all’incirca il 35-40% della lunghezza complessiva della testa. La bocca dovrebbe essere leggermente prognata, da ¼ a 1 pollice (da 0,6 a 2,5 cm). I denti sono larghi e potenti, gli occhi scuri, rotondi e distanti. Le orecchie possono essere a rosa o ripiegate, senza preferenze e possono essere portate semierette. Il tartufo dovrebbe essere largo, con narici aperte e di colore nero.

 

Difetti

Un aspetto debole o testa stretta. Qualsiasi percettibile affusolatura della testa che le dia un aspetto a forma di cuneo. Muso stretto e affusolato. Eccessivo prognatismo al punto che i denti siano visibili a bocca chiusa. Orecchie tagliate. Tartufo rosa o misto rosa-nero non deve essere favorito.

 

Corpo

Il corpo sarà robusto e potente. L’American Bulldog è un cane largo e grande, ma senza esagerazioni. Il torace dovrebbe essere profondo, con una buona nascita di costole. Il dorso è abbastanza corto e molto potente. Ci dovrebbe essere un lieve taglio proprio sui fianchi dando nascita e potenza al quarto posteriore, una schiena piatta è accettabile ma non preferibile. L’addome dovrebbe essere lievemente piegato. Il collo dovrebbe uniformarsi al corpo, abbastanza corto ma non esageratamente grosso e potente. Il collo è il punto in cui si esprime la potenza del cane contro il suo avversario, per cui deve essere lungo abbastanza per applicare una leva favorevole e corto abbastanza da esprimere potenza muscolare. Le spalla dovrebbero essere e molto muscolose.

 

Difetti

Qualsiasi debolezza o esagerazione. Un dorso debole o piegato o con una inclinazione delle spalle alla groppa. L’American Bulldog è un bulldog "da lavoro" e una mancanza di potenza o di agilità è difetto grave. L’esagerazione di qualsiasi parte del corpo ridurrà la sua efficacia e la sua abilità nel lavoro e non sarà favorita nelle esposizioni.

 

Zampe

Le zampe anteriori e posteriori saranno considerate insieme, perché devono essere bilanciate. Il quarto posteriore dell’American Bulldog sarà pesantemente muscoloso, ma non così ampio come le spalle. Le zampe posteriori saranno moderatamente angolate e parallele. Le zampe anteriori saranno diritte e molto muscolose.

 

Difetti

Qualsiasi accenno di debolezza. Garretti diritti, frontalmente i piedi valghi o vaccini. Alcuni soggetti possono essere così larghi di torace che i gomiti possono dare l’impressione di sporgere durante il movimento, ma se corretti, non dovranno sporgere con il cane in stazione. La grasselle diritta o eccessivamente angolata come quella del Pastore Tedesco.

 

Coda

La coda dovrebbe essere lunga abbastanza da raggiungere i garretti, o abbastanza vicino. Dovrebbe essere moderatamente grossa e una naturale estensione della colonna vertebrale, potente. La coda sarà spesso portata sopra sopra la schiena quando il cane è in movimento od eccitato. Essa può finire con un semicerchio, più evidente quando la coda è portata sopra la schiena.

Difetti

Una coda corta o diritta, che non mostra nessun accenno di ricciolo alla sua fine. Non deve essere tagliata.

 

Taglia

L’American Bulldog è allevato per il lavoro e non per le esposizioni di bellezza; quindi c’è una grande libertà di taglia nella razza. I maschi possono avere un’altezza al garrese che va da 22 a 28 pollici (da 55.8 a 71 cm), le femmine possono essere più piccole, da 17 a 26 pollici (da 43 a 66 cm). I maschi dovrebbero pesare all’incirca da 90 a 135 libbre (da 40 a 60,7 Kg), le femmine da 65 a 110 libbre (da 29 a 49,5 Kg).

Il peso dovrebbe essere proporzionato all’altezza: un cane di 22 pollici (55,8 cm) dovrebbe pesare circa 90 libbre (40,5 Kg), uno di 27 o 28 pollici (68,5-71 cm) sarà più vicino alle 135 libbre (60,7 Kg).

Un cane ideale dovrebbe probabilmente essere 25 pollici al garrese per circa 120 libbre (63,5 cm x 54 Kg). Queste proporzioni si riferiscono a cani molto muscolosi ed in salute.

L’American Bulldog è un cane da lavoro e la sola taglia non è un criterio unico di qualità. Un cane ben piazzato di 110 libbre è preferibile ad un cane trascurato e fuori norma di 135 libbre, ma un cane stretto tipo terrier non è tipico della razza e deve essere scoraggiato. Se proporzioni e condizioni sono rispettate, è da preferire il cane di taglia maggiore.

 

Difetti

Qualsiasi deviazione delle taglie desiderate. Gradi di difetto in proporzione coi i gradi di deviazione. I cani tipo terrier sono da evitare sempre.

 

Colori

Il colore preferito è almeno il 50% bianco con macchie fulve di qualsiasi tonalità, anche tigrate. Un cane tutto bianco è ugualmente accettabile, accertandosi che non ci siano problemi di udito.

Un cane con predominanza di bianco o di colore è da preferire ad un cane di un unico colore.

 

Difetti

Tutto nero, nero focato, nero e fegato, fulvo con maschera nera non sono ammessi. Il fulvo è accettabile se non è presente la maschera nera.

 

Mantello

Corto, duro e lucido. Il mantello rispecchia la salute e dovrebbe essere pulito e lucente.

 

Andatura

L’American Bulldog deve muoversi con velocità, agilità e potenza. Ci dovrebbe essere una definita elasticità nel passo e le zampe posteriori dovrebbero spingere in avanti il cane con una definita azione rigida. Tutte le zampe dovrebbero muoversi parallelamente alla direzione di movimento. Le zampe anteriori non devono incrociare il passo o andare verso l’esterno quando il cane è in movimento.

Le zampe posteriori non devono disegnare un arco durante il movimento, ma muoversi seguendo una linea retta nella direzione di marcia. Il passo sarà moderato, né corto né affrettato mai simile a quello di un Dobermann.

 

Difetti

Qualsiasi deviazione a quanto sopra.

 

SQUALIFICHE

Maschi sotto le 75 libbre, femmine sotto le 60 libbre.

Colore nero, nero focato, nero e fegato, merle e fulvo, con maschera nera. Cani monorchidi o criptorchidi.

Orecchie tagliate. Coda tagliata.

N.B.: i cani nati prima del 1 gennaio 1990 possono essere esibiti con orecchie e coda tagliate.

 

PUNTEGGI

Aspetto generale…………..20

Taglia……………………....15

Testa……………………….15

Corpo………………………15

Zampe……………………...10

Andatura…………………...10

Colore……………………….5

Coda………………………....5

Mantello……………………..5

TOTALE                             100



L'allevamento

        E’ nostro intento spiegarvi come in queste undici lettere dovrebbe essere racchiuso tutto il lavoro di una seria selezione atta alla conservazione o piuttosto al miglioramento delle peculiarità morfologiche e caratteriali che esaltino una specifica razza.

        Negli standard di razza queste sono specificatamente annoverate ed alle quali gli allevatori specializzati fanno riferimento per rendere sempre più omogeneo il patrimonio genetico della razza in questione.

        L’allevamento dell’ A.B. nel nostro paese è sempre stato arduo ed il motivo di ciò può essere ricercato fondamentalmente su due fattori:

1.     l’A.B. non è una razza riconosciuta a livello internazionale e quindi priva di     controlli sul territorio inerenti le nascite dei cuccioli e la qualità dei soggetti impiegati per la riproduzione;

2. il rilascio del pedigree, da parte di qualsiasi associazione cinofila che opera negli U.S.A., è subordinata al possesso degli stessi certificati riferiti ai genitori ed alla compilazione del modulo per la denuncia dell’avvenuta nascita.

Per alcune associazioni cinofile, qualora non si posseggano i certificati di cui sopra, è sufficiente dichiarare che il soggetto di cui siamo in possesso è un A.B. spedendo, unitamente ad una foto dello stesso, approssimativamente $.100 per il rilascio di un "Open Pedigree". Conseguentemente la prole di quest’ultimo, corrispondente o non da quanto fissato dallo standard di razza, sarà in possesso di regolare pedigree dando ovviamente adito a chiunque di intraprendere una qualsiasi sorta di allevamento.

      Bene, conosciuta questa realtà come possiamo ancora parlare di linee di sangue, selezione etc? Sul territorio nazionale, attualmente e aggiungiamo purtroppo, esistono molti soggetti privi di certificati o attestati di alcun genere.

      L’A.B.C.Italia, per ovviare agli inconvenienti su esposti e dare ai propri soci ed agli allevatori la sicurezza di un patrimonio genetico sicuro e quantomeno certo dei soggetti allevati in Italia, ha intrapreso un progetto allevamento che offre la possibilità, seguendo il protocollo "allevamento", di poter ottenere, per i soggetti nati dal 01\09\2017 il certificato di qualità rilasciato dal Club dove vengono riportati, oltre ai dati anagrafici del cane, la foto, il numero di microcip del soggetto ed il codice del deposito DNA dei genitori.se effettuato (obbligatorio solo per i soggetti in possesso del brevetto di riproduttore

        Il progetto di cui sopra fino alla data del 01.01.2019 avrà modo di essere intrapreso anche come ulteriore studio e ricerca, mentre dal 01.01.2020 quasi esclusivamente come applicazione vera e propria rilasciandolo solo ed esclusivamente a soggetti che abbiano superato almeno il test di "Family Dog".